domenica 6 gennaio 2008

Dal mondo dei pigri...

Sto diventando pigrissima. Un pigrizia sociale, intellettuale, emozionale. Ogni tanto mi veniva in mente qualcosa e scrivevo. Ora ogni tanto mi viene in mente qualcosa, ma è come quei sogni che ti ricordi appena sveglia e poi non si sa come svaniscono. Mancanza di stimoli?La mia vita si trascina tra letto e divano. Sono i postumi di un'influenza che mi ha visto trascinarmi quasi sui gomiti tra il divano e il letto. Sono i postumi di un periodo di lavoro super stressante nel quale ho trascorso troppe ore lavorando.Fa un freddo polare a Dublino. Stasera non ho nemmeno avuto la forza di andare al cinema. Giusto a cena. Poi casa. Il mio coinqiulino è tornato dalle ferie trascorse a casa, a Malta. E tornato dopo un mese e due settimane esatte. Ha la pancetta di uno che ha mangiato tanto (e bene), triste e sconsolato perchè ha lasciato a casa la sua fidanzata, mi ha sentita tornare e mi ha bussato alla porta per salutarmi e fare due chiacchere. Che tenero che è. Gli invidio questo suo essere triste innamorato e con relazione a distanza che lo fa sospirare in attesa di quel lungo we di Febbraio quando tornerà a casa a vedere lei.Io sono qui pigrissima afflitta dal mio dubbio amletico se tornare in Italia o restare a Dublino (sì, ma per quanto?) priva di ogni stimolo sentimentale per fare sia l'una che l'altra cosa..I tempi cambiano e prima o poi succede qualcosa. Chissà se me la sto contando..Continuo a guardare film, ascoltare musica e dormire. Oggi da brava sono arrivata fino in palestra. Non so come ho fatto...Non ho neanche fame.Niente, mi godo il letto e il divano..Qualcosa succederà o, semplicemente prenderò una decisione.

7 commenti:

  1. vedrai che farai la cosa giusta ;)

    RispondiElimina
  2. bello il titolo forse xkè sono un divano....
    bellissimo blog....
    non è male trascinarsi tra letto e divano poi sei stata male...
    è un momento che come tutti i momenti serve.....
    guarda infatti come rifletti su te stessa....

    RispondiElimina
  3. cmq per risponderti in maniera più completa al perchè il mio erasmus è triste qui ti posso spiegare meglio. in uni non ti calcola nessuno e in questi mesi non posso dire di essermi fatta degli amici. vienna è bella come turista ma da vivere non mi piace proprio.insomma non mi ci trovo proprio e non vedo l'ora di finire ;)

    RispondiElimina
  4. Ciao Carlotta, forse, probabilmente, magari, chissà, il tuo blog potrebbe essere interessante, se solo si leggesse! Quello sfondo scuro è del colore giusto per non far leggere nulla, per lo meno a me. Ma in effetti, perchè ti dovrebbe importare di me?
    E' comunque una segnalazione: non si legge niente! Però mi sei simpatica. Ciao.
    Una sbirciatina al mio blog?
    Baluginando
    http://baluginando.blogspot.com/

    RispondiElimina
  5. Grazie per il riscontro immediato e grazie per il tuo commento al mio post, spero che ti piacciano anche gli altri. Benvenuta.
    Per quanto riguarda la "visione" del tuo blog, preciso che si vede discretamente il testo del post, però tutto ciò che è scritto fuori post è piccolo e illeggibile, mi riferisco per esempio al numero dei commenti, o alle note a lato, o tutto quello che è fuori dal puro testo del post.
    Non credo che sia una risoluzione del mio pc, o forse potrebbe esserlo e io non lo so, comunque, se posso permettermi un suggerimento, perchè non usare i colori chiari che rendono tutto più gradevole e leggibile? Ma, ovviamente, è soltanto una mia opinione e come tale personalissima.
    Grazie per l'attenzione, spero di risentirti. Te l'ho detto, ci sono dei contatti immediatamente simpatici.
    Baluginando.

    RispondiElimina
  6. L'ozio può essere la miglior cosa di una giornata

    RispondiElimina
  7. Ciao Carlotta: dalla tua descrizione si direbbe uno di quei periodi in cui sembra non accadere niente né fuori né dentro di noi e poi ne usciamo fuori pieni di idee e progetti. Soprattutto il trascinarsi sui gomiti ne è un sintomo chiarissimo!
    chissà che combinerai!
    ciao marina

    RispondiElimina