lunedì 14 aprile 2008

Winner or loser

Nessuno lo vuole, nessuno lo vota e questo, non si sa ne' come ne' dove vince sempre...Ora vomito in preda al delirio da attesa. Alla radio la gente manda messaggi del tipo "preparo la valigia". Ma io mi domando se tutti quelli che non lo votano hanno le loro ragioni che sbandierano ai quattro venti. quelli che lo votano perche' tacciono? datemi ragioni che magari plachino l'ansia, che magari non e' cosi' male...
Bella la quasi consapevolezza che a decidere per noi e' una maggioranza invisibile che non ci spiega perche' ha desiderio di consegnarci allo psiconano. Ma tra l'altro secondo me si tatua pure il cuoio capelluto!
Forse e' solo un incubo abbasso i pronostici e gli exit pool..
Tanto, come hanno appena detto alla radio o sei winner o sei loser..Io piu' che altro mi sento lost.

8 commenti:

  1. C'è d'aspettare fino a domani :-\

    RispondiElimina
  2. E' innegabile che una sostanziosa percentuale degli elettori di costui si vergogna di ammettere di esserlo, come fosse una sorta di guilty pleasure. In questo modo ci si spiega anche gli exit poll che ne sottostimano le percentuali. Guarda in che mani siamo finiti di nuovo...

    RispondiElimina
  3. italiani schifa gente
    ma mi sono già ripresa.
    un barattolo di nutella e sono pronta ad affrontare la merda che circola per la mia città
    ciao marina

    RispondiElimina
  4. Penso che comunque chi perde sono sempre gli Italiani,a prescindere di chi va al governo.cosa posso dirti: beata tu che sei in Irlanda :)
    Ciao,un bacione;)
    Jack

    RispondiElimina
  5. Ti ho nominato per un meme :-P

    RispondiElimina
  6. Psiconano... hai ancora 12 giorni per togliermi il bollo auto! 228€! o mi regali una hostess Alitalia!
    e tu Carlotz passa un buon weekendone a caccia di principi azzuri irlandesi :-D
    beijooooooooos

    RispondiElimina
  7. ridere per non piangere come si suol dire...che però a star dalla parte dei perdenti c'è di buono che non si perde il gusto della ribellione...hasta siempre, che se non c'è la lotta non c'è sfida e se non c'è sfida si perde la voglia di continuare...
    un abbraccio! :)

    RispondiElimina
  8. un incubo terribile direi che è tornato...e deve ringraziare i fucili fumanti della lega...

    RispondiElimina